Chi siamo - Eclettici

Vai ai contenuti

Menu principale:

Chi siamo

Tullia Cubani

Tullia Cubani nasce a Trieste il 17 aprile 1947.
In quegli anni Frequenta Miela Reina, Dino Predonzani, Ladislao De Gauss, Riccardo Bastianutto, Enzo Cogno, Ugo Carà.
Si diploma nel 1966 ed inizia a lavorare nello studio di architettura Psacaropulo.
Si iscrive alla Accademia di Belle Arti di Venezia, indirizzo scenografia, dove finisce gli studi nel 1970.
Nel 1973 si trasferisce a Milano dove collabora con ditte di arredamento.
Tra un party e l'altro, tra modelle di Vogue e artisti come Mastroianni, i Ricchi e Poveri, il regista Fulvio Tolusso,
con il quale passa le notti a giocare a carte in una bettola frequentata perlopiù da artisti, incontra Fernanda Pivano, che la induce a scrivere.
All'inizio degli ottanta torna a Trieste, dove tuttora risiede, e insegna materie artistiche.

ATTIVITÀ  DI DECORAZIONE
1966 / Nello studio di architettura Psacaropolo vince il concorso nazionale per la decorazione dei saloni di due navi da crociera, Firewind e Fireland, della Fincantieri. A questo concorso parteciparono i migliori nomi della pittura del tempo. In seguito al risultato del concorso le viene affidata la decorazione, per circa 90 mq, della Sala da pranzo e del Salone delle due navi.
1968 / Affresca la cupola di villa Bardon, a Opicina, con il tema delle Quattro Stagioni.
1996 / La Grand Soleil le commissiona la decorazione del Salone Espositivo a Canneto sull'Oglio a Mantova.
1998 / Riceve dall'armatore Joseph Farcus l'incarico di decorare la nave Grand Princess per la quale esegue: sala giochi bambini, Gran suite, Discoteca, Beauty Center, Simulatore decorato a Octopus.
2000 / Dalla commessa per la Grand Pricess parte una serie di commesse per altre navi.
Decorazione della nave Carnival Conquest dove lavora al Teatro, al Bar Sport, all'Atrium con un paretone che prende 10 ponti e alla 'Photoshop Gallery', la sala-mostra delle foto dei passeggeri.
2005 / Decorazione della nave Costa Fortuna dove esegue le decorazioni della Discoteca, dei soffitti della Sala da ballo con la battaglia di Lepanto, l'Atrium con il paretone che prende più ponti.
Esegue inoltre decorazioni di diversi interni di ville e appartamenti tra cui il Soggiorno Rossetti e le Nurserie Arch. Quarnioli a Trieste.

EVENTI
1996 / Allestisce una personale alla Galleria Parisi a Trieste. Personale a Grado.
Partecipa a molte collettive.
1999 / Organizza per la Visual Team il backstage della campagna pubblicitaria della Stefanel, per la quale opera
con il fotografo Eliott Irwin.
2006 / Mostra personale 'Ospiti Illustri' al Knulp, centro multiculturale Trieste.
2007 / Partecipa a Ombre d'Autore, un evento d'arte organizzato dalla Provincia di Udine. Tra gli artisti anche Celiberti e Coletti.
2008 / Personale, "Il mobile che c'è invece che non c'è" nella nuova sede di via della Cereria esponendo muri,
con la presentazione dell'attore Maurizio Soldà.
Mostra alla gioielleria Di Mare, sul tema Diabolik, per le immagini del quale ha i diritti concessi da Astorina. L'evento e presentato dal giornalista Pierluigi Sabati.
2010 / Personale nello Studio Sanmichele di Trieste.
2010 / Personale a Roma, spazio Marco Gentile
2014 / Personale Sala d'Arte Comunale di Trieste

ILLUSTRAZIONI ED ALTRO
1973 / Collabora con ditte di arredamento creando disegni per stoffe per Montanari ed altre case.
1974 / Disegna per la Chicco packaging.
Illustra per il Corriere dei Piccoli soggetti con propri personaggi tra i quali le strisce del 'Tarlo".
1975 / Illustrazioni pubblicitarie per Topolino.


Roberto Spagnuolo

Si appassiona di fotografia fin dalla più tenera età e sviluppa lastre proteggendosi dalla luce sotto al letto grande dei genitori. Passa alla fotografia astronomica costruendo due telescopi dei quali, il secondo, è un 36 cm equatoriale newtoniano elettrocomandato del peso di 700 kg. Grandicello, lavora in uno studio fotografico con tutta l'atmosfera dell'ultimi anni della Dolce Vita romana occupandosi di tecniche di laboratorio. Tentando di automatizzare il suo telescopio, scopre il calcolo numerico e l'elettronica digitale. Nel 1972 costruisce una calcolatrice a circuiti integrati. Questa esperienza lo porta pochi anni dopo a ricevere dalla Apple Computer Spa l'incarico di progettare un'interfaccia grafica interattiva per un programma di analisi strutturale su Macintosh. E così inizia una trentennale carriera di progettista software nell'azienda da lui fondata e tutt'ora amministrata, la Softing. Laureato in architettura, si impegna nella scrittura con Umbu 'patafisico al quale seguono altri libri di scrittura surreale e patafisica. Vince con una poesia sul Risorgimento il premio Pannunzio nel 2012. Esplode, più recentemente, il desiderio della pittura restato latente fin dalla adolescenza. Con l'aiuto della amica Tullia Cubani perfeziona i rudimenti dell'arte e si cimenta in acquarelli e acrilici. Curioso di tutto, incapace di soffermarsi troppo a lungo su qualcosa, è molto orgoglioso di aver partecipato fino a pochi anni or sono a competizioni automobilistiche amatoriali. Vive con cinque gatti. Ah, dimenticavamo, è nato il 18 marzo 1946, segno dei Pesci, quindi.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu